skip to Main Content
Provincia Autonoma di Bolzano
stelvio stilfser

Stelvio/Stilfser D.O.P.

PROV. AUT. BOLZANO

Formaggio a pasta compatta, prodotto con latte vaccino.

Sapore

Aroma forte e speziato, con un sapore intenso e convincente

Utilizzo

Ideale per accompagnare molti piatti tipici della cucina altoatesina, dalle zuppe di cereali ai taglieri di speck e formaggio.
Ottimo da gustare fuso sopra la polenta, in particolare quella poco raffinata come nella tradizione di montagna

Vini

Solitamente viene abbinato con rossi locali, come Pinot nero dell’Alto Adige e Schiava, mentre per le forme più stagionate è consigliato l’abbinamento con il Lagrein della costa di Terlano.

Curiosità

Numerosi riferimenti storici attestano la tradizione casearia, l'origine e il legame della produzione di questo formaggio con il territorio: Val Venosta, Burgraviato, Salto-Sciliar, Val Pusteria, Val d'Isarco, Territorio del comune di Bolzano.
La diffusione nel Tirolo delle "Schwaigen", maso in cui i tributi ai proprietari erano pagati sotto forma di formaggio (nel XIII e XVI secolo) è documentata dai libri fondiari del tempo. Il formaggio utilizzato come mezzo di scambio dimostra l'importanza di questo prodotto sulla struttura economica e sociale della popolazione di allora.

Qualità

D.O.P.

Puzzone di Moena

Puzzone di Moena/Spretz Tzaorì D.O.P.

PROV. AUT. TRENTO, PROV. AUT. BOLZANO

Formaggio vaccino a pasta semicotta e semidura stagionato almeno 90 giorni.

Sapore

Robusto, intenso, lievemente e gradevolmente salato, con un appena percettibile retrogusto amarognolo. Può essere lievemente piccante in stagionatura avanzata. L’aroma e l’odore sono intensi, penetranti, con lieve sentore di ammoniaca.

Utilizzo

Formaggio da tavola da gustare in purezza o accompagnato da miele. Viene proposto come formaggio fuso oppure in abbinamento con la polenta e il purè. Ottimo per condire il risotto o gli gnocchi di patate.

Vini

Si abbina a vini rossi di corpo, come il Marzemino.

Curiosità

In passato, per il suo sapore e odore accentuati, era particolarmente apprezzato dalla povera gente della ruralità montana perché, anche in piccole quantità, insaporiva le modeste pietanze dei contadini spesso a base di polenta o patate.

Qualità

D.O.P.

Graukäse

PROV. AUT. BOLZANO

Formaggio magro, fresco o di breve stagionatura, a pasta semidura. Ci sono due tipi di Graukäse, con sapore molto differente: ‘pressato’, che matura in circa 3 settimane (può arrivare anche a 12 mesi di stagionatura) e il “fresco”, che si può gustare anche dopo appena 10 giorni e somiglia quasi a una ricotta.

Sapore

Il sapore è acidulo, amarognolo e minerale. A volte presenta una nota fresca e agrumata che lascia il posto a una piccantezza equilibrata.

Utilizzo

Si consuma a fettine, condito con olio, aceto e cipolla.

Vini

Si abbina a vini rossi locali di buon corpo o anche vini amabili (come ad esempio un Alto Adige), perché sono in grado di ammorbidirne i toni acuti e pungenti.

Curiosità

In passato, quando le donne producevano questo formaggio dal latte magro inacidito, le muffe che si formavano erano grigie, da qui il nome. Veniva realizzato nelle malghe più povere, dove era necessario recuperare tutto il grasso del latte e dove mancava addirittura il caglio.

Qualità

P.A.T.

Pustertaler Bergkäse

PROV. AUT. BOLZANO

Formaggio semigrasso o grasso, di breve o media stagionatura, a pasta semidura.

Sapore

Sapore armonico, tendenzialmente dolce, delicatamente aromatico.

Utilizzo

Formaggio da tavola. Ottimo da sciogliere per insaporire gustosi piatti invernali della cucina altoatesina e non.

Vini

Rossi altoatesini, corposi e strutturati. in grado di coglierne l'aromaticità.

Curiosità

Rappresenta il più classico dei formaggi d’alpeggio del Trentino Alto Adige, aromatico e ricco di tradizione, prodotto nella Val Pusteria.

Qualità

P.A.T.

Zieger

PROV. AUT. BOLZANO

Formaggio magro o semigrasso, fresco, a pasta molle, condito con sale, pepe ed erbe aromatiche, commercializzato subito dopo la produzione o, al massimo, entro 8 settimane.

Sapore

Il sapore è lievemente acidulo e salato, con la maturazione tende all’amarognolo.

Utilizzo

Formaggio da tavola, si consuma con le pere.

Vini

Si abbina a tutti i vini bianchi altoatesini fruttati.

Curiosità

Si produceva nelle famiglie contadine già alcuni secoli fa. Il latte veniva lasciato inacidire naturalmente e poi miscelato con le erbe spontanee a disposizione, il sale e il pepe.

Qualità

P.A.T.

Uno meglio dell'altro

Uno spettacolo di sapori, dal più sofisticato al piccante per adulti, dal duro implacabile al delicato per tutta la famiglia.

Back To Top

Notice: Undefined index: img in /var/www/html/wp-content/plugins/ct-ultimate-gdpr/includes/views/cookie-group-popup.php on line 199